No Tav Bagnaria

 

 

Il Comitato spontaneo No Tav, si è costituito a Bagnaria Arsa il 22 maggio 2006 in seguito ad una assemblea pubblica che discuteva del Progetto Preliminare della Tav.

Da subito ha iniziato l’approfondimento sulla tematica Tav e con diverse assemblee ha fatto informazione alla cittadinanza, amministratori compresi.

Nel corso degli anni ha  organizzato diverse assemblee invitando esperti quali Virginio Bettini, Ivan Cicconi, Luca Mercalli, Claudio Cancelli,Erasmo venosi, Alberto Baccega, i Presidenti della Comunità Montana Bassa ValSusa  Antonio Ferrentino e Sandro Plano, Nicoletta Dosio dei No Tav ValSusa, Girolamo Dall’Olio dell’Associazione Idra(Firenze), Tiziano Cardosi del No Tunnel di Firenze, Riccardo Antonini consulente sulla Strage di Viareggio, Simona Baldanzi giovane scrittrice del Mugello, Francesco Vallerani autore di "Italia desnuda", Andrea De Benedetti co-autore di "Binario morto", gli europarlamentari Sabine Wils e Andrea Zanoni, il Giudice Ferdinando Imposimato e don Albino Bizzotto fondatore dei " Beati costruttori di pace" .

Ha promosso  nel 2007 una mostra itinerante di pittura di artisti No Tav presentata al teatro Pasolini di Cervignano con annessa esposizione, presentata poi a Villa Vicentina e a Bagnaria Arsa.

Per esprimere la contrarietà al Progetto Preliminare del P.P.6, nel 2006 ha raccolto 619 firme a livello comunale e le ha presentate al Sindaco di Bagnaria Arsa Ansemo Bertossi.

Assieme ad altri Comitati regionali nel 2007 ha presentato una Petizione alla Comunità Europea contro il finanziamento della tratta transfrontaliera Trieste-Divaca accompagnata da una raccolta di 1530 firme. Come primo firmatario è stato invitato ad illustrare la Petizione nelle audizioni di Strasburgo e Bruxelles.

Il Comitato ha aderito nel 2010 alla “Carta d’Hendaye” partecipando alla cerimonia di presentazione svoltasi presso la sede della UE a Strasburgo ed ha aderito al gruppo internazionale GOII (contro le Grandi Opere Inutili ed Imposte) .

Non è stato trascurato il coinvolgimento degli amministratori regionali e provinciali invitandoli agli incontri di approfondimento con gli esperti.

Inoltre assieme agli altri Comitati No Tav Fvg  ha organizzato il 15 ottobre 2010 un confronto pubblico con l’On. Serracchiani e l’Ass. Regionale alle infrastrutture Riccardi sulla tematica trasportistica.

Durante questi anni di approfondimento sul tema dei trasporti, ha consolidato il convincimento della inutilità di questa opera per i costi esorbitanti, gli impatti territoriali compreso la cantierizzazione devastanti in presenza dell’abbandono del trasporto tradizionale sotto forma di qualità del servizio e dell’offerta.

Confermando l’importanza del trasporto ferroviario tradizionale secondo principi di vivibilità e sostenibilità il Comitato chiede:

Più treni meno Tav

Ultimo aggiornamento (Lunedì 08 Dicembre 2014 11:13)

 
Calendario Eventi
Last month July 2017 Next month
M T W T F S S
week 26 1 2
week 27 3 4 5 6 7 8 9
week 28 10 11 12 13 14 15 16
week 29 17 18 19 20 21 22 23
week 30 24 25 26 27 28 29 30
week 31 31
Prossimi eventi
No events
Cerca